Unghie: ecco come averle sempre perfette

  • by

Le mani sono un biglietto da visita. Dal loro stato di salute  si può intuire l’età, la professione ed in certi casi alcuni aspetti del carattere di ciascuno di noi. Ma le unghie? Spesso queste costituiscono il punto dolente per quanto attiene alla bellezza della mano. In particolare alcuni inestetismi quali sfaldature, rotture frequenti ed immotivate, mollezza ed eccessiva tendenza alla flessione possono essere dovuti anche a carenze alimentari.

In quest’ultimo caso infatti la condizione delle vostre unghie potrebbe dipendere da un apporto insufficiente di vitamine e/o sali minerali. Per quest’ultimo difetto un rimedio potrebbe consistere nell’assunzione di specifici integratori alimentari magari composti prevalentemente di aminoacidi. La soluzione migliore sarebbe quella di correre in aiuto delle proprie unghie aumentando l’ingestione di alimenti con un alto tasso di afferenza del gruppo B.  Nello specifico tali alimenti possono individuarsi in:

1) pappa reale

2) riso intero

3)legumi

4) frutta secca

5) banane

6) uovo

7) carne suina

8) tonno

9) ortaggi verdi e patate

Una volta assunta la vitamina B questa va comunque fissata grazie all’aiuto di calcio e fosforo. Pare poi che l’azione di fissaggio venga agevolata da una vita meno stressante e dalla ridotta assunzione di caffeina, alcolici, zuccheri e pillole anticoncezionali. Un’altra soluzione invece prevede il trattamento delle parti interessate con olio di argan.

Per quanto riguarda le unghie sfaldate o con tendenza a rompersi facilmente sarebbe utile accertarsi dell’assenza di una micosi (eventualità facilmente diagnosticabile grazie anche alla presenza di segni lineari in direzione orizzontale). Qualora il vostro problema non fosse riconducibile alla presenza di un’ infezione fungina dovrete aumentare le dosi di frutta e verdura quotidianamente ingerite.

Per avere unghie ancora più belle potrete trattarle periodicamente con una miscela di olio di menta, arancio e della poco nota malaleuca. Uno strumento preventivo è poi la limetta di cartone indicata per accorciare e modellare le unghie. Di tanto in tanto tornerà poi utile immergere le mani per qualche minuto in una bacinella contenente acqua tiepida  in infusione con miele e spremuta di limone.

Come avere delle unghie forti

A volte dietro la fragilità delle unghie c’è un regime alimentare sbagliato. Una dieta povera di calcio, di vitamina A, di omega 3 e di proteine, infatti, si ripercuote anche sulla salute del nostre unghie. La lamina che le compone si assottiglia e basta il più piccolo trauma per spezzarle o sfaldarle. Un campanello d’allarme sullo stato di salute delle nostre unghie è, anche, la comparsa di linee verticali sulla lamina che ci segnalano un alterato metabolismo delle proteine.

Le unghie, come i capelli e la pelle, si cominciano a curare a tavola, con una dieta equilibrata che comprende alimenti contenente vitamina A come carote, olio di merluzzo, spinaci, cavoli, pappa reale e in generale le verdure crude e la frutta. Un’alimentazione equilibrata deve contenere anche calcio come il latte, i formaggi e i latticini, pesce azzurro e anche cioccolato. Gli omega 3 è risaputo che si può trovare nel pesce e in particolare nel pesce azzurro. E’ necessario, quindi, consumare cibi ricchi di proteine, sali minerali e vitamina B, necessaria all’organismo per produrre la cisteina. Prediligete quindi proteine animali e vegetali, le uova i kiwi e i mirtilli.

Un toccasana per le unghie e un rimedio contro lo sfaldamento, infine, è lo zolfo contenuto ad esempio nell’aglio e nelle cipolle. Consumando questi alimenti a volte banditi dalle nostre tavole si otterranno delle unghie più forti, più lucide e più sane. Fondamentale inoltre è bere molta acqua idratare il corpo è molto importante per avere unghie sane e forti. Acqua che può essere assunta anche attraverso cibi come verdure e frutta che oltre a contenere le vitamine e i Sali minerali contengono anche molta acqua.

Un altro segnale preoccupante, infine, è dato dalla presenza di macchie bianche sulla superficie delle unghie che spesso sono dovute al digiuno o ad una dieta povera di zinco. In questi casi, quando non si riesce a risolvere il problema con l’alimentazione e nonostante tutto le unghie continuano a sfaldarsi, squamarsi e spezzarsi allora si può ricorrere agli integratori alimentari che ci aiutano ad assumere quei nutrienti che non riusciamo ad assumere esclusivamente dagli alimenti. Integratori che, come dice la stessa parola, devono integrare la dieta per restituire alle unghie il loro naturale aspetto. Insomma volete unghie belle e forti? Allora fate attenzione a quello che avete nel piatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.