Comprare azioni Facebook: piattaforme consigliate

  • by

Se il tuo obiettivo è quello di acquistare azioni Facebook, leggi attentamente questo articolo dove troverai importanti informazioni su questo colosso mondiale e ti verranno inoltre indicate le migliori piattaforme di trading con le quali sarà possibile procedere all’ acquisto in tutta sicurezza. Tra queste spicca eToro, conosciuta per la sua semplicità d’uso e la sua intuitività. Ma prima di addentrarci nel discorso legato alle piattaforme cerchiamo di approfondire la conoscenza di questo brand di fama mondiale cominciando dalla sua storia.

Facebook: la sua storia

Era il lontano 2003 quando uno studente universitario di Harvard, Mark Zuckerberg, ha una brillante idea: far nascere un sito, Facemash, dove erano visibili tutte le foto degli studenti del college che potevano essere votate dagli altri a seconda delle proprie preferenze. Ma per far ciò il giovane Zuckerberg dovette hackerare il database dell’università per poter estrarre le foto ed i nomi degli studenti. Questa idea costò molto cara al giovane studente che nel giro di poco tempo si beccò una sospensione di sei mesi.

Ma, questa bravata non si concluse qui: nel 2004 infatti Zuckerberg registrò il dominio thefacebook.com  per continuare a sviluppare la sua idea, in cui credeva davvero tantissimo. Nasce così il social network più famoso ed amato al mondo che conta oggi circa 2,2 miliardi di persone iscritte.

Ma in questa sua impresa Zuckerberg fu accompagnato da altri studenti universitari: Eduardo Saverin e Chris Huges, anch’essi cofondatori di questa nuova piattaforma.

Il successo di Facebook fu immediato, nel 2008 comincia a farsi conoscere anche in Italia e si registrano tantissimi nuovi iscritti che nel mese di Agosto dello stesso anno arrivano ad essere 1 milione e 300 mila. Oltre ad essere quotate al Nasdaq come FB, le azioni di Facebook sono quotate al Nasdaq-100 e l’S&P 500.

Sull’onda di questo enorme successo, Facebook nel 2012 fa il suo accesso in borsa e nella prima giornata di contrattazioni vende azioni per circa 17 miliardi di dollari. Tra il 2012 ed il 2014 Facebook acquista Instagram, Glancee e WhatsApp ed il suo successo è davvero inarrestabile.

Negli ultimi mesi Zuckerberg ha integrato sul social network uno strumento che sarà molto utile per le aziende che desiderano vendere online i propri prodotti: Facebook Shop. Grazie a questo nuovo strumento Facebook spera di dare una mano a tutte le aziende che hanno avuto dei grossi problemi legati alla pandemia del Cornavirus.

Migliori Piattaforme Trading per acquistare azioni Facebook

Abbiamo analizzato per voi le migliori piattaforme di trading presenti online cercando di metterne in evidenza pregi e difetti di ognuna e abbiamo così stilato questa lista.

Tutti i broker presenti sono regolamentati e certificati e sono pertanto legali.

FOREXTB

Ecco un broker tra i migliori esistenti nel settore che ha sempre dimostrato una particolare attenzione per i suoi iscritti. Grazie a ForexTB puoi operare nei mercati finanziari grazie ai CFD con una piattaforma di semplice utilizzo e ricca di strumenti molto utili e avanzati. Aprire un conto è davvero rapido: basta compilare un form con tutti i dati richiesti ed iniziare ad operare con un conto demo che ti darà la possibilità di approfondire la conoscenza con la piattaforma. Leggi qui la sua recensione per scoprire tutti i servizi di questo broker.

Clicca qui per acquistare azioni Facebook con ForexTB

ETORO

Questo è davvero il nostro broker preferito perchè dà la possibilità a tutti di avvicinarsi al trading, sopratutto è una valida opportunità per tutti coloro che non conoscono questo settore e desiderano operare nei mercati finanziari senza troppe complicazioni. Tutto ciò è possibile grazie ad una sua fantastica funzionalità, il Copy Trading, che permette di replicare in tutto e per tutto le operazioni svolte dai traders più esperti. Copiare le mosse dei più bravi non è affatto complicato con questo broker e bastano davvero poche mosse. Inoltre, se ti senti insicuro, puoi iniziare con un conto di prova e fare cosi tutti i test. Leggi qui la sua recensione completa

Clicca qui per iniziare a copiare i più bravi con eToro

 

Trading azioni Facebook: giusto affidarsi alle banche?

Se state cercando di acquistare azioni Facebook la cosa cosa più logica da fare è quella di rivolgersi presso un istituto bancario. Il vantaggio di rivolgersi alla propria banca di fiducia è legato principalmente alla sicurezza. Ma vi è anche da considerare il rovescio della medaglia: le banche per effettuare operazioni di vendita e di acquisto richiedono spesso alte commissioni che possono in alcuni casi essere molto pesanti per l’investitore. Ed è proprio per questo motivo che è preferibile puntare ad alternative più vantaggiose come ad esempio le piattaforme di trading, che sono prive di commissioni e garantiscono un’ elevata sicurezza.

I broker vincono sulle banche, decisamente. I motivi sono due: in primo luogo, il business delle banche è alto, quindi non sentono il bisogno di attrarre clienti con l’intensità tipica dei concorrenti. E’ inevitabile, quindi, che la leva promozionale sia molto debole. In secondo luogo, il sistema di remunerazione delle banche funziona con le commissioni e addirittura con i canoni, elementi che in un broker – per fortuna – mancano.

Un’altra differenza riguarda l’offerta. Paradossalmente, l’offerta è superiore nei broker che nelle banche. Il motivo di ciò probabilmente risiede nel fatto che il broker si occupa solo di trading, dunque è specializzato in questo senso. La quantità di asset disponibile è molto diversa tra un universo e l’altro, come sono diverse anche le modalità di investimento. Raramente, infatti, le banche vanno oltre il forex, e spesso nemmeno quello.

A far pendere la bilancia a favore dei broker in senso stretto è poi la questione nel conto. Per tradare nelle banche spesso è necessario essersi già accasati presso la stessa. Altri costi di una certa rilevanza riguardano le comunicazioni. Da questo punto di vista – se si investe per mezzo degli istituti – non c’è differenza tra conto corrente e account di trading. Da prendere in considerazione anche la qualità delle piattaforme: per quanto riguarda le banche, spesso è interna e questo non è sinonimo di qualità.

Tradare con le banche però implica sicuramente qualche beneficio. In primo  luogo, la sicurezza di riuscire a prelevare sempre e comunque. Alcuni broker non lo permettono, soprattutto quelli che – alla fine dei giochi – si rivelano poco affidabili. In secondo luogo, dal punto di vista della trasparenza, sono imbattibili – almeno rispetto ai broker.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *