Le probabilità effettive di guadagnare con il trading

La maggior parte di noi trader abbiamo sentito o letto che il 95% delle persone che sfidano la sorte sui mercati non riescono a fare soldi; questo è un mito molto comune, ampiamente diffuso su Internet e altrove.

Tuttavia, questa affermazione non si basa su alcun elemento solido o statistico, ma è una dichiarazione generale che contiene errori basati su ipotesi e logiche difettose.

Purtroppo, questo mito inibisce inconsciamente molti trader, non permettendogli di raggiungere il pieno potenziale e infondendo paura ingiustificata nella loro mente fin dall’inizio della loro carriera sui mercati.

Quindi, quali sono le vostre probabilità di successo come trader? Questa è una domanda molto importante che merita una risposta basata sulla logica, piuttosto che su dichiarazioni generali e vaghe che spesso leggiamo su internet. Cerchiamo di affrontare questo problema sinceramente con alcuni elementi di prova e di logica, questo si spera, vi darà fiducia per eliminare alcune convinzioni quali “Sono solo un altro trader condannato”, pensieri che senza dubbio avrete sperimentato o state sperimentando.

Qual è la percentuale di trader che guadagnano, ma non fanno del trading l’unica forma di reddito?

Questa è una domanda molto importante con implicazioni di vasta portata. Fondamentalmente, ci sono sempre persone che fanno soldi nei mercati; in teoria, per ogni perdente c’è un vincitore. Tuttavia, fare soldi con costanza è una storia diversa, nel lungo termine ci sarà un minor numero di trader che avrà fatto i soldi di chi invece li avrà persi. Ma, mentre il 95% dei trader non può essere considerato istituzionale o a tempo pieno, questo non significa che il 95% dei trader non sa fare soldi nel lungo termine. Mi spiego …

Come trader, non abbiamo bisogno di mirare a far parte degli istituzionali a tutti i costi, infatti, avere tali aspettative irrealistiche spesso induce ad aprire operazioni sovradimensionate per i propri conti. Il nostro obiettivo come trader dovrebbe inizialmente essere quello di capitalizzare un profitto ogni mese, se si riesce a fare questo per un periodo di tempo prolungato, potrai considerarti un trader profittevole, non ancora professionista, ma redditizio. Così, proprio con l’obiettivo di realizzare un profitto mensile, le vostre probabilità statistiche di successo aumenteranno incredibilmente.

A mano a mano che si impara e si diventa un trader esperto, sarà possibile spostare l’obiettivo dal profitto mensile a quello settimanale, e poi alla fine del nostro percorso (lungo), pensare all’ intraday e vedere la propria tecnica migliorare e il tuo conto di trading crescere. Ma, per ora è importante capire la distinzione tra istituzionale (o trader a tempo pieno) e semplicemente un trader profittevole o trader part-time.

Quindi, è ovvio che gli operatori che mirano a fare solo soldi e diventare buoni trader, piuttosto che mirare a diventare traders professionisti fin da subito, avranno di gran lunga una maggiore possibilità di successo nei mercati, soprattutto considerando il lungo termine. Ci sono ragioni per cui vale questa regola, ho accennato ad alcuni di queste nel paragrafo precedente, ma vale la pena affrontarli più in dettaglio…

La ragione principale per cui si hanno maggiori probabilità di avere il successo nei mercati se moderate le vostre aspettative di diventare dei trader a tempo pieno appena iniziate è semplice, intuitivamente si affronta il mercato da un punto di vista emotivo molto più vantaggioso e rilassato rispetto a quello che avreste se cercaste di essere un professionista dal vostro primo mese di trading. Inoltre, quando le vostre aspettative sono più in linea con la realtà, avrete meno rischio di cadere nella trappola dell’over-trade, e vi sentirete meno desiderosi di aprire posizioni di dimensioni eccessive.

Dal momento che il vostro obbiettivo potrebbe semplicemente essere quello di portare a casa qualche profitto ogni mese, la tentazione di operare oltre leva è di gran lunga inferiore a quella che affrontereste se vi sentiste costretti a guadagnarvi da vivere con il tuo trading nel più breve tempo possibile, che purtroppo è ciò che sentono il bisogno di fare la maggior parte delle persone.

Dal momento che non si sente la pressione di dover fare affidamento sul proprio trading per far fronte ai bisogni di prima necessità, si ammorbidisce la maggior parte, se non completamente l’attaccamento emotivo alle operazioni e ai soldi che si ha a rischio. Questo è un punto molto importante che ha implicazioni di vasta portata per il successo come trader. Potremmo dire che :  diminuire l‘ attaccamento emotivo al mercato quanto più possibile, e avere aspettative realistiche, vale a dire non aspettarsi di essere un trader a tempo pieno fin da subito, è il modo più semplice e veloce per sperimentare il successo nei mercati.

Quindi, dato il fatto che si possa operare proficuamente anche come trader part-time, le statistiche delle persone che fanno trading ed effettivamente riescono a fare qualche soldo ogni mese sono probabilmente più vicine al 20-30%, forse anche di più, questo è di gran lunga superiore al 5 -10% così spesso si sente parlare.

Quindi quali sono le probabilità effettive fare soldi come Trader?

Ok, ora veniamo ad alcuni fatti e cifre reali, in modo che possiate capire meglio quali sono le vostre probabilità approssimative di fare soldi come trader con una efficace strategia e un ottimale money management rispetto a una persona senza alcuna idea.

Vediamo questo discorso dal punto di vista del rischio-rendimento, in fondo i rapporti ricompensa rischio ci guidano in ogni aspetto di questa attività.

Quindi, diamo una prima occhiata a quello che serve per trovarsi in condizioni di break-even (rischio nullo).

Con un rendimento sul di rischio di 1:1 è necessario avere successo nel 50% delle operazioni per raggiungere le condizioni di pareggio. Se si aumenta la ricompensa si può vincere di meno e ottenere comunque una condizione di pareggio; un rendimento rischio di 1:2, ad esempio, richiede di vincere solo circa il 33% delle volte per arrivare al pareggio, un rapporto di rischio/ rendimento di 1:3  richiede il 25% dei delle operazioni e così via..

Mi capita spesso di parlare del potere del rendimento e del rischio nel trading, è un concetto che ogni trader deve capire ed è il modo migliore e semplice per far parte della statistica favorevole di chi riesce a fare soldi.

Tuttavia, la ricompensa e il rischio non sono l’unica cosa che rende un trader profittevole nel lungo termine. È sicuramente necessaria una strategia ad alta probabilità di successo. Questo aumenterà notevolmente le probabilità positive, questo è tanto più vero se parliamo di opzioni binarie dove difficilmente si apriranno molte operazioni con rapporti di rischio rendimento particolarmente favorevoli.

Si noti che le possibilità di vincita in realtà diminuiscono se il rapporto rischio rendimento aumenta, questo è perché il vostro obiettivo è più lontano e quindi meno probabile.

Un trader razionale che ha un solido piano di trading e che sa esattamente ciò che sta rischiano sul mercato, ha una probabilità molto più alta di fare soldi di un operatore non istruito, che essenzialmente opera in modo casuale. Il motivo per cui la maggior parte delle persone perde soldi è perché non capisce l’ importanza della gestione del denaro, e in secondo luogo, non hanno veramente imparato una strategia di trading altamente efficace.

La nostra prima priorità come trader dovrebbe essere quella di riuscire a padroneggiare queste due cose.

 

Fare soldi nel Forex non è impossibile …

Le probabilità che voi avete di diventare un trader profittevole sono molto buone se seguite questi punti, si noti non ho detto diventare “operatore professionista o istituzionale”. Il motivo è perché, come abbiamo detto sopra, il vostro obiettivo in un primo momento dovrebbe essere quello di diventare un trader profittevole con costanza. Questo è un obiettivo molto più raggiungibile. In questo modo aumenterete le vostre probabilità di successo in modo esponenziale, perché vi darete un obiettivo realistico che vi permetterà di evitare gli errori più comuni tra i traders che vogliono andare più veloce delle proprie capacità. Iniziate con un piano di trading part-time e cercate di portarlo a termine con successo, senza preoccupazioni.

Ricevo costantemente feedback e testimonianze di persone che senza frenesia stanno trasformando la loro attività di trading in un lavoro, non perché sono particolarmente talentuosi, ma perché hanno compreso il potere del money management e l’efficacia di una strategia efficace in combinazione tra loro. Noto in loro un cambiamento dal punto di vista psicologico e di approccio al mercato, e tutto questo senza particolari imposizioni, ma un passo alla volta con determinazione e costanza.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*